È più intelligente il Cane o il Gatto?

È più intelligente il cane o il gatto?
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo !

“Chi è più intelligente il cane o il gatto?”, sono in molti a porsi questa domanda che, ancora oggi, non trova una risposta definitiva.

Le molte ricerche scientifiche infatti hanno risultati contrastanti, soprattutto perché cani e gatti sono molto differenti tra di loro e mostrano la propria intelligenza in modo diverso.

Tra i lavori più importanti in questo ambito c’è quello di Suzana Herculano-Houzel, biologa e psicologa dell’Università del Tennesee.

Analizzando il numero di cellule grigie presenti nella corteccia cerebrale di cani e gatti, la studiosa ha evidenziato come i primi superino di più del doppio i felini. I neuroni presenti nei cani sarebbe di 530 milioni, quelli dei gatti 250 milioni.

Questa scoperta è fondamentale per spiegare importanti abilità, ad esempio, perché i cani riescono a cacciare abilmente.

La percezione del mondo circostante e la capacità di fare previsioni dipendono infatti dalla presenza di queste specifiche cellule nella corteccia cerebrale.

Cani vs gatti: intelligenze a confronto

È più intelligente il cane o il gattoEsaminare la composizione del cervello per definire chi è più intelligente il cane o il gatto è riduttivo. Questi infatti dimostrano le proprie abilità in modi differenti tra di loro.

I cani, come spesso fanno intendere i padroni stessi, hanno un’intelligenza molto simile a quella umana: sono empatici e sanno riconoscere perfettamente un volto dopo averlo osservato a lungo.

I gatti, al contrario, sono più indipendenti, anche se alcune razze come il siamese sembrano legarsi più al proprio padrone. Secondo il filosofo e storico della scienza Stefano Moniggi, l’aspetto in cui si manifesta maggiormente l’intelligenza dei gatti è la loro capacità di essere perfettamente autosufficienti quando l’uomo se ne va.

Da questo punto di vista il gatto presenta capacità di adattamento che il cane non ha.

Le categorie del New Scientist

La rivista New Scientist, muovendosi nella stessa direzione, ha deciso di raggruppare tutti le ricerche effettuate nel tempo e di analizzarle per trovare se è più intelligente il cane o il gatto.

Le categorie utilizzate per il nuovo studio sono state 11.

Legame

I gatti sono indipendenti, quasi menefreghisti qualche volta; i cani invece creano un legame con il proprio padrone simile a quello esistente con i propri figli. Non è forse vero che tutti coloro che scelgono o non possono avere figli decidono di dare anima e corpo al proprio cane?

Capacità di comprendere

I cani hanno capacità di comprensione molto superiore ai gatti che forse non possono (o meglio non vogliono) apprendere. Il caso più eclatante è quello del golden retriver che è riuscito ad imparare ben 200 vocaboli differenti.

Cervello

Il cane non ha solo più cellule grigie del gatto, ma presenta anche un cervello molto più pesante (60 grammi contro i 25 grammi dei gatti).

Trattabilità

Nella trattabilità vincono i cani, soprattutto perché i gatti non sono interessati ad imparare, sono indipendenti, quindi più difficili da analizzare.

Supersensi

Le credenze comuni attribuiscono al cane l’olfatto ed al gatto vista ed udito, ma se ti dicessi che si sbagliano? Secondo alcune importanti ricerche infatti i felini sono dotati di più di 200 milioni di ricettori olfattivi che li rendono molto più abili dei cani.

Problem solving

I cani, soprattutto grazie alla propria natura collaborativa, riescono a risolvere i compiti a loro assegnati in modo più rapido ed efficiente dei gatti.

Storia condivisa con l’uomo

È stato addomesticato prima il cane o il gatto? È difficile da credere ma la risposta corretta è la prima. Il primo cane domestico risale a 30 mila anni fa, il primo gatto tra i 9.500 ed i 5mila anni fa (epoca degli Egizi).

Impronta ecologica

I più rispettosi dell’ambiente sono i gatti, che utilizzano solo la metà del terreno necessario ai cani.

Popolarità

Ci sono più cani o più gatti? Alcune ricerche hanno evidenziato come nei paesi a predominanza gatti questi raggiungano i 204 milioni; i cani invece arrivano soltanto a 173 milioni.

Vocalizzazioni

Sia i cani che i gatti utilizzano differenti tonalità per comunicare necessità diverse, ma solo uno è il migliore. Il gatto infatti è capace di produrre un miagolio simile al pianto di un bambino che agisce sui padroni a livello inconscio.

Sai qual è la richiesta più frequente dei cani? Non il cibo, ma le coccole.

Utilità

Tutti gli animali fanno bene alla salute dei loro padroni, ma per utilità spicca il cane. Questo infatti trova centinaia di specializzazioni, ognuna fondamentale.

Chi è più intelligente il cane o il gatto?

Analizzando questi studi la risponda corretta a chi è più intelligente il cane o il gatto sembra essere il cane, ma non è ancora detta l’ultima parola. Le ricerche in questo campo infatti continuano promettendo di stupire ancora con risultati inaspettati.

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo !
Curiosità